RADIOFREQUENZA

Rivitalizzazione cutanea

 

 

 

 

 

 

La radiofrequenza estetica è una tecnica non invasiva che sfrutta l’effetto generato da appositi apparecchi medicali, per determinare un rimodellamento dei tessuti, con un’azione particolarmente efficace nel contrastare il rilassamento cutaneo sia del viso, sia del corpo. Non prevede uso di aghi, anestesie, di bisturi o di farmaci da iniettare, ma viene eseguita attraverso un particolare manipolo a emissione bipolare e una crema conduttrice.

Le sedute, assolutamente non dolorose, durano mediamente dai 30 ai 60 minuti, durante i quali si ha una percezione di calore intenso laddove i tessuti sono più ricchi di edemi e cellulite.

Che effetti produce?

La radiofrequenza grazie alle varie possibilità di applicazioni in cui trova spazio, è in grado, a seconda della zona che si decide di trattare (corpo o viso), di produrre effetti diversi che concorrono a creare un risultato complessivo di miglioramento qualitativo e rimodellamento totale della cute.
Gli effetti derivanti sono:

  • Iperemia: aumento del flusso sanguigno a livello locale per dilatazione delle arteriole e aumento dei capillari aperti con notevole miglioramento ed una stimolazione della circolazione del sangue, con un apporto quantitativo maggiore di ossigeno ed elementi nutritivi, in particolare in quelle zone corporee dove è facile una stasi venolinfatica.
  • Stimolazione produzione di collagene: con cambiamento nella struttura dermica, a cui consegue un’azione di stiramento simile ad un lifting naturale con una riduzione della lassità cutanea ed aumento della elasticità dei tessuti.
  • Drenaggio di liquidi con incremento dell’ eliminazione delle sostanze di rifiuto accumulate (tossine) e un riassorbimento dell’edema locale (gonfiore).
  • Riduzione della produzione di sebo, data da un’azione diretta sulle ghiandole sebacee
  • Azione lipolitica agisce sulle cellule adipose, accelerando il loro metabolismo

Cosa provoca a livello della cute del volto?

L’effetto biologico del calore prodotto dalla radiofrequenza determina l’attivazione dei naturali processi auto-riparativi di cui l’organismo dispone.
L’azione conseguente può essere di due tipi:

  • a breve terminead effetto immediato provoca la contrazione istantanea delle fibre collagene di sostegno. Tale effetto si traduce in un’azione di compattezza e distensione (effetto “lifting) che si può notare già al termine della prima seduta.
  • a lungo termine l’azione termica si riflette sui fibroblasti (cellule che presiedono al mantenimento del connettivo cutaneo), stimolandoli nella produzione di nuovo collagene, elastina ed acido ialuronico, là dove il processo di rinnovamento cellulare risulta rallentato o cessato a causa del tempo.

E’ stata dimostrata anche una contemporanea stimolazione delle ghiandole sebacee con una riduzione delle loro dimensioni ed una conseguente eliminazione dei prodotti di rifiuto: queste osservazioni permettono di estendere l’uso della radiofrequenza al trattamento dell’acne al fine di innescare processi di guarigione e di miglioramento dell’aspetto delle cicatrici proprio attraverso la stimolazione termica dell’attività dei fibroblasti, che andrà così ad esplicare un’azione calmante e di ricompattazione della grana della pelle. Il tutto va ad alimentare un meccanismo di bio-rivitalizzazione che comporta un aumento della luminosità, del turgore e della densità dermica.

CHIEDI INFORMAZIONI! Il colloquio conoscitivo è gratuito

15 + 10 =

Chiama Ora
Dove Siamo
Email